Report form Gordon Lett to Mario Fontana

isrlaspezia_AMb39f1_BIS_8287_0001.jpg
isrlaspezia_AMb39f1_BIS_8287_0002.jpg

Title

Report form Gordon Lett to Mario Fontana

Description

Gordon Lett writes to Colonnello Mario Fontana detailing recent activities: air drops, the activities of radio operators, actions against the Germans, and Allied personnel being parachuted behind enemy lines.

Creator

Date

1944-02-09

Temporal Coverage

Spatial Coverage

Language

Format

One-page typewritten letter

Publisher

IBCC Digital Archive

Rights

This content is property of the Istituto spezzino per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea which has kindly granted the International Bomber Command Centre Digital Archive a royalty-free permission to publish it. It has been published here ‘as is’ and may contain inaccuracies or culturally inappropriate references that do not necessarily reflect the official policy or position of the University of Lincoln or the International Bomber Command Centre.

Contributor

Identifier

isrlaspezia AMb39f1 BIS 8287

Transcription

X, 9 Febbraio 1944
AL COLONELLO COSSU
Egregio sig. Colonello
Riscontro la sua gradita lettera in data 7 u.s. n. 279.
1. - LANCI: Sta bene per quanto riguarda i lanci alla Div. " Cento Croci" che rimarranno sospesi fino a Suo ordine.
Per quanto riguarda Salvatore, mi sono incontrato con lui a Colloreta ed ho già provveduto a richiedere un lancio esclusivamente a lui destinato: è prevedibile che ciò avvenga nelle giornate di domani e di dopodomani.

2. RADIO LIBERTAS: In data 7 c.m. in unione al Ten. Gambarotta ed ad altri due paracadutisti è stato paracadutato un tenente italiano con la precisa missione di assumere il Comando della missione Libertas in sostituzione del Ten. Cino. Il nuovo Capo missione che ha nome Ten. Gino trovasi attualmente presso il Comando della 1.a Div.Liguria "Monte Picchiara". Ritengo trattarsi di un ottimo giovane, capace e intelligente il quale saprà certamente risolvere il ben noto scabroso punto.
3.- LANCIO COMANDO ZONA: Il giorno 8 ho personalmente veduto due apparecchi da lancio muoversi nella direzione di Varese Porciorasca.
Voglio sperare che essi abbiano effettuato l'atteso lancio.
4.- OPERAZIONI REPARTO INGLESE: Nella notte del giorno 8 tale reparto ha effettuato due azioni sulla via Aurelia sotto Borseda attacando [sic] con fuoco di mitragliatrice pesante convogli autotrasportati tedeschi. Risulta che dieci autocarri sono andati distrutti. Sarò ben lieto edoperarmi [sic] perchè a tali azioni partecipino anche reparti patriottici: attendo però che il COM.DIV. mi segnali gli elementi a disposizione per le azioni in oggetto.

5. - RADION DEL COMANDO ZONA: E' stato effettuato, il lancio di un marconista inglese; perciò Bianchi ed Alfonso possono ritenersi sin d'ora a Sua completa disposizione.
Essi, per altro, passeranno alle Sue dirette dipendenze non appena il Suo desiderato avvicinamento verrà effettuato.
6.- RIUNIONE PER GRUPPO: L'avv. Fortelli, non io, perchè sono immobilizzato da [un'ustione] al piede, si sarebbe recaro [sic] con vivo piacere alla riunione, senonchè la Sua lettera ci è arrivata troppo tardi e precisamente il 10 sera, quando ormai la riunione stessa era cosa passata.
7.- REPARTO TULLIO: Il Comando della V Armata ha inviato per via terra un Ufficiale di collegamento particolarmente accreditate presso il reparto in oggetto e tre militari inglesi con una radio pur essi destinati alla stessa formazione.
Lei comprende Colonello che [deleted] ci troviamo ormai di fronte al fatto compiuto: il tempo stringe e non resta che sperare che il Comandante Tullio sappia far dimenticare il suo passato.
8.- CONTATTI COLLA MISSIONE AMERICANA: Data la mia forzata immobilizzazione ho dovuto inviare Jeodf e Kriss in compagnia di Avio. Ho dato precise disposizioni perché tutta la zona del Borgotarese fino alla Cisa volente o nolente il Comando Unico di Parma passi sotto il controllo della IV Zona operativa.
In tale zona se Ella non avrà nulla in contrario agiranno al più presto Franco e Salvatore colle loro squadra.
9.- DIRETTIVE DEL COMANDO DEL QUARTIERE GENERALE ALLEATO: Il Ten. Gino ha avuto l’esplicito incarico di organizzare i lanci per tutta la zona del Zignago. Tali lanci saranno effettuati di volta in volta nella misura corrispondente al fabbisogno di una squadra di 58 uomini, tale eesendo [sic] l’unità di impiego che i Comandi superiori alleati ritengono più redditizia nella guerra partigiana.
Anche tali lanci, per altro, non saranno effettuati sino a quando non mi saranno pervenute le relazioni relative alla situazione armamento delle formazioni. Grazie infinite per tutto quanto Ella ha fatto a riscontro della mia prec.
Venga presto. Cordiali Saluti
Gordon Lett Major
Caro Colonello,
Accidenti ai collegamenti! Sarei senz’altro venuto per incontrarLa a Groppo se la lettera fosse giunta quando Lei credeva dovesse giungere.
Non resta che la possibilità di rammaricarsi.
Sono contento che la lettera da me preparata per Ricchetto sia stata di Suo gradimento. Non ho ancora veduto Franco per comunicargli la sua approvazione…. Certamente toccherà il cielo con un (dito).
Anche Avio è assente e perciò non ho potuto fargli la comunicazione da Lei desiderata.
Per i bracciali provvederò a Montereggio. A Rossano vi sono asili e muli per il trasferimento del Comando di zona: Non resta quindi che partire.
Cordiali Saluti e (arrivederci) a presto.

Tags

Resistance 

Collection

Tags

Citation

Gordon Lett, “Report form Gordon Lett to Mario Fontana,” IBCC Digital Archive, accessed September 20, 2021, https://ibccdigitalarchive.lincoln.ac.uk/omeka/collections/document/11835.

Item Relations

This item has no relations.