Air drops in the La Spezia area

isrlaspezia_AMb4f1_243.pdf

Title

Air drops in the La Spezia area

Description

Major Gordon Lett reports to Colonnello Mario Fontana about air drops, including additional notes on operational procedures and an overall assessment of the military situation in the area.

Publisher

IBCC Digital Archive

Date

1944-11-08

Contributor

Tiziano Vernazza

Rights

This content is property of the Istituto spezzino per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea which has kindly granted the International Bomber Command Centre Digital Archive a royalty-free permission to publish it. It has been published here ‘as is’ and may contain inaccuracies or culturally inappropriate references that do not necessarily reflect the official policy or position of the University of Lincoln or the International Bomber Command Centre.

Format

Four pages typewritten document

Language

Identifier

isrlaspezia AMb4f1 243

Spatial Coverage

Temporal Coverage

Transcription

Caro Mario
1) Ieri ho ricevuto il messaggio seguente dal Quartiere Generale a proposito dell’organizzazione dei lanci:
“Noi daremo piena responsabilità dei lanci alle Missioni Alleate e i Comandi Unici delle organizzazioni partigiane. Le Missioni Alleate saranno responsabili per il controllo e la distribuzione del materiale lanciato. Il Q.G. ha detto pure che [3 indecipherable words] in ogni zona dove esiste una Missione Militare Alleata; come la mia, non faranno un lancio in grande stile fino che sono sicuri che il capo della Missione e il Comandante Unico della zona avranno pieno ed assoluto controllo di tali lanci. Hanno detto anche che il Comando deve prendere provvedimenti per prevenire distribuzioni illecite e che non [indecipherable word] sono approvate dal capo della Missione Alleata”.
2) A proposito di questo messaggio ho sentito dire che c’é stato un lancio la notte del 6 novembre 44; e sembra che questo lancio sia stato ricevuto e il materiale distribuito[,] ma fino al mezzogiorno di oggi io non ho ricevuto nessun avviso a tal proposito. Non so che materiale é stato ricevuto e a chi é stato distribuito.
3) Si vede che i diversi i diversi Comandanti delle Brigate non capiscono ancora la mia posizione in questa zona, malgrado il fatto che sono stato qui per più di un anno. Vorrei che si facesse sapere una volta per sempre che non sono solamente Ufficiale di Collegamento fra il Comando della I^ Divisione Liguria e il Comando Alleato, ma sono anche capo Missione Militare Alleata, inviata[o] dal Quartiere Generale per aiutare e fare tutto il possibile per la Divisione, e i partigiani di questa zona. I miei compiti sono [underlined] tre [/underlined] : a) inviare tutte le informazioni militari che si possono avere al Comando Alleato tramite radio trasmittente o staffette scelte. b) chiedere ed organizzare i lanci in colaborazione [sic] col Comandante della Divisione per i Patrioti della Divisione stessa. c) fare tutto il possibile per aiutare il Comandante della Divisione nella preparazione del piano militare con scopo unico della riuscita del piano suddetto.
4) Se i comandanti delle diverse Brigate desiderano essere aiutati é necessario che scaccino dalla loro mente i pensieri di sospetto che hanno verso di me e la mia Missione. Io sono a conoscenza per_esempio che nella Colonna Giustizia e Libertà vi sono delle persone che non mi vedono troppo di buon occhio. Questo però non é una cosa importante per conto mio. Se non possiamo dimenticare l’odio personale adesso é inutile proseguire il nostro compito. Sono sicuro che il Comando Alleato resterebbe stupefatto se sapesse che il loro rappresentante , che é stato in questo paese per più di un anno, non ha ancora ricevuto niente da un lancio, ad eccezione di una volta quando dopo aver litigato per più ore sono riuscito a farmi consegnare [indecipherable word] di roba strettamente necessaria, per quegli uomini che mi stanno aiutando.
5) Da parte di quelli che lavorano con la Missione cioé 3 Ufficiali e 6 staffette io devo naturalmente pensare per roba di vestiario, viveri, scarpe ecc. Agli ex-prigionieri di tutte le nazionalità che passano le linee anche devo provvedere per il loro vitto e loro vestizione; poiché si presentano in condizioni di non poter attraversare le linee. Devo pure avere un certo quantitativo di roba per quelle staffette di altra zona che accompagnano i suddetti ex-prigionieri. Questo per incoraggiarli a continuare nella loro missione che é molto importante.
6) Si deve capire che da_oggi in poi da [underlined] ogni lancio [/underlined] [indecipherable word] che si ha in questa zona_il 10% di tutta la roba sganciata dovrà essere messa a mia disposizione o a disposizione del mio rappresentante, se non posso essere presente. Nella percentuale suddetta devo[no] essere incluse anche armi; munizioni ed esplosivo. Naturalmente la distribuzione del lancio alle Brigate interessa più il Comandante della Divisione.
Vi prego caro Mario a fare conoscere questi punti al sig. Colonnello e specialmente ai Comandanti delle Brigate, in special riguardo al Comandante Cino ed ai suoi Ufficiali del Campo di lancio. Io non sono in grado di discutere questa faccenda, e mi [2 indecipherable words] secca di scrivere una tale lettera alla Divisione dopo tanto tempo che lavoro per il benessere della Divisione stessa. La mia pazienza é ormai giunta al colmo per cui se non trovo collaborazione e buona volontà necessaria per me stesso ed i miei uomini io non posso continuare a lavorare in questa zona, ed in tal caso sarò costretto per forza a inviare un rapporto al Quartiere Generale e chiedere lo spostamento della mia Missione in una zona dove si trova quella collaborazione necessaria che invita a lavorare serenamente per la causa bellissima dei patrioti.
Vi ringrazio della carta del Colonnello, che Vi restituisco.
Vi prego dire al Colonnello che ho intenzione di mandare attraverso le linee il Ten. Aldo con informazioni speciali. Egli dovrà partire il giorno I2 p.v.
Può preparare tutti i documenti che intende fare conoscere al Comando Alleato. Vi raccomando anche di stare attenti se arriva una staffetta speciale che ha la_parola d’ordine “VERNAZZA” nel qual caso deve essere subito inviata da da me.

Con molti saluti ed auguri

Gordon Lett, Major

Collection

Tags

Citation

Gordon Lett and Comando IV zona operativa La Spezia, “Air drops in the La Spezia area,” IBCC Digital Archive, accessed November 14, 2019, https://ibccdigitalarchive.lincoln.ac.uk/omeka/collections/document/10690.

Item Relations

This item has no relations.

Can you help improve this description?