Gordon Lett's complaints regarding Resistance forces

isrlaspezia_AMb17f2_BIS_4002.jpg

Title

Gordon Lett's complaints regarding Resistance forces

Description

Major Gordon Lett writes to Colonnello Mario Fontana criticising lack of coordination, poor discipline, and the fact Allied Mission personnel are considered as “foreigners” rather than Allied forces.

Date

1944-12-20

Temporal Coverage

Spatial Coverage

Language

Format

One-page typewritten letter

Publisher

IBCC Digital Archive

Rights

This content is property of the Istituto spezzino per la Storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea which has kindly granted the International Bomber Command Centre Digital Archive a royalty-free permission to publish it. It has been published here ‘as is’ and may contain inaccuracies or culturally inappropriate references that do not necessarily reflect the official policy or position of the University of Lincoln or the International Bomber Command Centre.

Contributor

Identifier

isrlaspezia AMb17f2 BIS 4002

Transcription

Signore Colonello
A proposito l’incidente sul campo di lancio l’altro giorno, ho bisogna (parlare) a Lei questa lettera, in tale modo che Lei può agire come Lei crede meglio.
Il comandante Cino mih ha mandato una lettera di spiegazione, in quale ha detto che l’ufficiale Erzio aveva gli ordini a mettere in arresto tutti “stranieri” chi vengano sul campo di lancio, etc, etc.
Io non sono sodisfatto colla sua lettera, con quella spiegazione. Mi dispiace, Signore Colonello, ma l’azione di quest’ufficiale contro miei uomini era un insulto a me, ed al Comando Alleato, che Io non posso lasciare passare senza protesta. Quest’é la seconda volta che un simile affare é successo. tramite l’ufficiale Erz(i)o III, sempre agli ordini del Comandante della Colonna Giustizia e Libertà; io non ho nessuna intenzione che succederà una terza volta.
A parlare di miei uomini come “stranieri” é una cosaa abbastanza strana, siccome che tutti portano la stemma degli Alleati suula tasca. Si vede che, ancora una volta, gli uomini scelti per servizia sotto miei ordini, [indecipherable word] e chi, percio, sono una parte della mia Missione Militare, sono trattati da certe persone come “stranieri”, che vuol dire “traditori”. Mi sento abbastanza offeso che, dopo tutto che Io ho tentato di […] Io Divisione Liguria, unr ragazzo senza educazione come questo Erzio […] che l’appoggia di suo Comandante di insultarmi quando lui vuole.
Gli affari sul campo di lancio (sono andati) male per diverso tempo.
L’altro giorno è venuto il Comandante Cino, per discutere ancora una volta, la posizione del campo di lancio di giorno, ed i segnali. Sembra che in questi giorni, tramite Liberto, ce sono stato combinato altri segnali differenti per gli apparecchi della 5a Armata. Sono così stufo di tutti questi inuti(l)i discorsi; che ho detto al Comandante Cino a fare come vuole. Adesso ce sono due segnali di giorno.
Il campo di lancio di Picchiara, ho sempre detto, è troppo pericoloso per un lancio di giorno, perche é in pieno vista di Cornice, e la via Aurelia. Il Comandante (capisce) questo fatto molto bene. - malgrado quello, lui vuole continuare a [mettere] in pericolo inutilmente tutta la nostra zona.
Percio, Signore Colonello, Io non posso accettare più, in confronto […], i lanci per la I° Divisione Liguria, Al stesso tempo, c’é bisogna (di spiegare) che Io deve stare in questa zona per un periodo ancora, per combinare un lancio per mia missione, e per preparare per una azione speciale, da parte degli Alleati. Percio Io continuero ad occupare il campo ROSSI; Saro molto riconoscente se Lei spieg(h)erà questo al Comandante Cino, ed al stesso tempo avvertirgli che Io non voglio vedere nessuno di suoi uomini, specialmente il Ten: Erzio, su quel campo. Se questo Commando non é obbedito da parte sua, poi sarà constretto a prendere la più forte azione disciplinarla, al stesso tempo avvertendo Lei.
Le due staffette chi erano presente quando l’incidente coll’ufficiale Erzio è succes(s)o, sono rimasti molto mal’ impressionato; speriamo che non faranno un rapporto alla base, perché ho fatto molto, come Lei Sa, a darli l’impressione laggiu che noi lavoriamo tutto d’accordo.
Distinti Saluti
20 Dec: 44 Major, Comando alleato

Collection

Tags

Citation

Italy. Comitato di Liberazione Nazionale. Allied Military Liaison Mission and Gordon Lett, “Gordon Lett's complaints regarding Resistance forces,” IBCC Digital Archive, accessed October 16, 2021, https://ibccdigitalarchive.lincoln.ac.uk/omeka/collections/document/11858.

Item Relations

This item has no relations.